Il Direttivo del PD di San Vincenzo: dal percorso di partecipazione lancia il progetto politico del PD e le “primarie” saranno il mezzo per la candidatura a sindaco nel 2014.

ddddd

 

 

03/07/2013  San Vincenzo

 Comunicato Stampa

Lunedi sera il Direttivo del PD di San Vincenzo si è riunito per discutere la proposta della segreteria, illustrata dal segretario Fabio Pellegrini, di avviare un “percorso di ascolto e partecipazione”, rivolto a iscritti ed elettori,  dal quale elaborare il progetto del Partito per le prossime elezioni amministrative.

Durante il primo incontro pubblico, che si terrà entro luglio, il Partito presenterà ai cittadini un contributo politico e tematico sulla situazione locale e del territorio, per favorire l’avvio della discussione franca  tra i partecipanti. I presenti saranno liberi di ascoltare, approfondire, criticare o indicare anche altri argomenti o priorità, verso cui il PD si porrà infatti in una posizione di ascolto e raccolta delle idee.

Per facilitare la più ampia partecipazione saranno promosse varie iniziative a cominciare dalla presenza di gazebo informativi nella giornata di sabato 13 luglio al mercato e nella zona pedonale.

Appuntamenti successivi, sia durante la Festa Democratica di agosto che nel mese di settembre, serviranno per riportare ai partecipanti le linee e le proposte emerse e per approfondirle in ulteriori gruppi di lavoro sempre aperti.

Al termine di questo percorso entro il mese di settembre e sulla base dei contributi emersi in tutta questa fase il PD presenterà il documento progettuale , che conterrà linee-guida sulle quali coloro che vorranno presentarsi  alle “primarie” per il candidato sindaco elaboreranno il loro “programma”.

Questo percorso deciso dal PD sanvincenzino  si avvarrà anche del supporto operativo di Sociolab, società fiorentina esperta nelle tecniche dei percorsi partecipativi (come quello svolto nel 2010dal Comune di San Vincenzo per il Piano Strutturale). Il coordinamento politico del progetto è curato dalla segreteria e dal direttivo del PD locale.

Il Direttivo ha poi ampiamente condiviso, nessuno si è espresso in maniera contraria, la proposta della segreteria di sollecitare la Federazione della Val di Cornia-Elba  affinché costituisca quanto prima, così come previsto dallo Statuto del PD, la Commissione Territoriale per le “primarie” in vista delle amministrative del 2014. Un’ampia maggioranza degli intervenuti  ha sottolineato l’importanza di avviare tale processo in modo “aperto”, quale strumento democratico di partecipazione dei cittadini all’individuazione del candidato-sindaco del Pd, ribadendo non come optional ma una scelta precisa del Partito.

                                                                                                                                                         p. la Segreteria

Fabio Pellegrini