Convegno del 12 aprile 2013, organizzato dal PD di San Vincenzo, sulle istituzioni locali

La relazione introduttiva al convegno del 12 aprile:

Buonasera a tutti,
a nome del Partito Democratico di San Vincenzo vi do il benvenuto e vi ringrazio per aver accolto il nostro invito.
La vostra presenza, così numerosa, sta a dimostrare quanto l’argomento che affronteremo sia sentito, susciti discussioni e polemiche.
L’appuntamento di oggi è stato interpretato in tanti modi, e allora togliamo subito ogni dubbio: oggi non discutiamo del Comune unico della Val di Cornia.
Per un motivo molto semplice: questa proposta non esiste più. Fece molto discutere, per il modo con cui venne avanzata, quasi una “dichiarazione di annessione”, e per la sostanza mai esplicitata fino in fondo. Su quella vicenda una nostra autocritica è dovuta: come PD di San Vincenzo rimanemmo sorpresi e la discussione si sviluppò solo al nostro interno, senza riuscire a dare il segnale all’esterno della nostra non condivisione. Tanto che si formò un Comitato di cittadini, l’Osservatorio, che in pochi giorni raccolse 1000 firme. Quell’azione, il nostro “dissenso interno”, contribuirono, non unici, a far arenare l’ipotesi di “Comune unico”, ma per quasi due anni siamo rimasti invischiati in quella vicenda, con una coda di sospetti e protagonismi individuali.
Oggi vogliamo fare “punto e a capo”. Si riparte con un percorso ben diverso e i cui esiti non vogliamo predefiniti. Continua a leggere